venerdì 5 ottobre 2007

Sono arrivato alla conclusione che: le industrie del tabacco dovrebbero avere tutto l’interesse a mantenere i fumatori in piena salute, perché se morissero perderebbe clienti fissi…eh, è un danno mica da poco!...non morire, intendo perdere clienti fissi…


dai, sul serio crediamo che un'industria possa mettere in mercato un prodotto che uccide i loro clienti più fedeli?...

2 commenti:

marcio ha detto...

entrando seriamente nel discorso penso che i fumatori cercano qualsiasi scusa per non ammettere di essere dei folpi che si bruciano i polmoni per permettere ai ricchi produttori di sigarette di vivere sorridenti con una velina, e magari a loro volta bruciarsi il cervello con la cocaina. il signor "malboro" non si preoccupa dei clienti, ci sono gli adulti che insegnano agli adolescenti e gli adolescenti che insegnano ai bambini... tutto per PENSARE di essere fighi quando invece nella stragrande maggioranza dei fumatori la sigaretta vuol dire MANCANZA DI PERSONALITà, (senza sigaretta in mano non sei nessuno) e poi si parla tanto di "non essere omologati"...
smetti finchè sei in tempo che non c'è niente da scherzare...
adesso ridi, a 40 anni c'hai l'asma (per non dire altro...)
buono!

Ska ha detto...

...azzz...beccato in pieno...